Download Alla ricerca del tempo perduto. La prigioniera by Marcel Proust, a cura di Paolo Pinto e Giuseppe Grasso PDF

By Marcel Proust, a cura di Paolo Pinto e Giuseppe Grasso

Show description

Read or Download Alla ricerca del tempo perduto. La prigioniera PDF

Best italian books

Il pensiero politico in Platone : la vita politica come scelta di vita morale

Teramo, 2013; br. , pp. 240, in poor health. b/n, cm 15x21. l. a. rilettura del Platone politico, alla luce dei testi sull'argomento pubblicati fino advert oggi e del dibattito recentissimo tra gli studiosi, costituisce l'oggetto della ricerca che Franco Catenaro compie in questo quantity, arricchito dalla prefazione di Mario Vegetti, una delle voci più autorevoli tra gli studiosi del pensiero antico.

Extra info for Alla ricerca del tempo perduto. La prigioniera

Example text

Noi siamo passati da un pensiero critico, che è quello che ha caratterizzato l'umanità da duemila anni a questa parte, a un pensiero produttivo che produce delle cose, fa degli effetti, crea dei mondi, però non riflette sul senso di questi mondi. Questo è il tratto tipico del pensiero scientifico. Ora la mancanza di riflessione fa sì che noi raggiungiamo una condizione in cui la nostra capacità di fare è enormemente superiore alla nostra capacità di prevedere e di valutare. Per cui ad esempio noi possiamo anche clonare gli uomini, ne siamo capaci, abbiamo la possibilità di farlo, ma non abbiamo nessuna capacità di valutare, di prevedere l' effetto di questa scoperta.

Se vogliamo utilizzare il linguaggio della psicanalisi, si tratta di persone che non sono in grado di simbolizzare. Cosa significa? Chissà quante volte nella vita ciascuno di noi vuole ammazzare il padre o la madre! Poi simbolina, cioè non passa all'atto, perché ha una «casa>> psichica dentro di sé, dove questa volontà di morte viene gestita psicologicamente, non agita nei fatti . Nello psicopatico manca proprio la casa di psiche. Lo psicopatico, lo dice la parola stessa, soffre dell'assenza di psiche - e per psiche dobbiamo intendere la conOuenza di dimensioni intellettuali cd emotive.

Quando Cartesio dice cogito ergo sum, vuoi dire che l'essere va considerato a partire d ai costrutti della mente, del cogito, esattamente come sosti ene Platone. La differenza nasce con l'età della tecnica, come la vado chiamando, un'età incominciata con la seconda guerra mondiale in maniera potente e decisiva. Prima, nella tradizione giudaico-cristiana, la sto ria aveva un senso, perch é proiettata verso uno scopo. L'età d ella tecnica non ha più nessun senso, perché non ha nessuno scopo. La scienza è la stessa cosa, bisogna evitare di pensare che la scienza sia pura c la tecn ica sia sporca, o che la tecnica sia solo un' applicazione della scienza, perch é già nello sguardo dello scienzia to c'è l'atteggiamento tecnico: lo sc ienziato non guarda il mondo per contemplarlo, ma per manipolarlo.

Download PDF sample

Rated 4.20 of 5 – based on 29 votes